• 17/06/22 “The end”

    Quel maledetto sesto senso non sbaglia mai. Lo sapevo. Doveva arrivare il momento.

    Sono incazzato che prenderei tutto a pugno. Andrei a prendermi un pacchetto di sigarette solo per togliermi via questo cazzo di malumore e ansia.Ma no su quel lato resisto ho preso un impegno.

    Siamo solo numeri, schiavi presi e spostati di qua per ogni convenienza ed evenienza per incapacità altrui. Facciamoci una domanda perchè non si trova più gente che vuole venire a lavorare o sopprattutto a svolgere quel ruolo.

    Ho sempre detto di fare un lavoro mentale e non fisico. Ma andare via di testa è peggio che farsi male fisicamente. Non so più reggere la pressione, sto quasi esplodendo. Non so arrivato al culmine cosa posso fare.

    Stanco di aver sempre dato tutto me stesso,alzandomi alle 5 e 30 di mattina ogni cazzo di giorno ed arrivare a sera.

    Regalare ore su ore per dopo essere usato come un calzino e tutto perchè la fanno facile.

    Devo cambiare, devo rischiare,devo buttarmi e mandare a fanculo tutto quanto.

    Alla fine collezione fallimenti,uno in più uno in meno…

    Domani il 10% di sopravvivenza verrà a meno … e poi o si cadrà nel buio più profondo o si rinascerà .

    Zero motivazioni,troppi pensieri, troppa rabbia. Meglio dormire.

  • 15/06″Dimenticanza”

    Non riesco mai a portare a termine nulla oh….. Dimenticato di scrivere …devo mettermi una promemoria ..non posso saltare questo impegno !

  • 14/06

    Mi trovo qua a pensare a tutte le volte che non ho avuto le palle di rischiare . Si osare, avere quel brivido lungo la schiena mentre compi un gesto che non sai se ti porterà ad una ascesa o al declino totale.

    In amore , quelle poche volte che mi sono aperto ho ricevuto subito dei riscontri positivi. Ma non è facile il lanciarsi quando non si è apposto con se stessi . La paura di non riuscire sovrasta la fame di successo .

    Che poi, è proprio vero, quando non ti aspetti nulla avvengono i momenti migliori e le sorprese.

    Spero a piccoli passi di trovare la fiducia in me stesso, nelle mie qualità…

  • 13/06/22

    Oggi, solita routine lavorativa. Alzato alle 5:30, colazione e poi andato al lavoro.

    In pausa un oretta di palestra e poi si ritorna.

    Non so che cazzo fare durante le mie ferie. Un amica ha paccato perchè vuole stare vicina a casa… e io sinceramente non vado a spendere più di 200 euro di una settimana a jesolo o dintorni.

    Ma come cazzo si fa a chiedere 1000 euro di una settimana a JESOLO???? dai ragazzi…sembra na presa in giro… con gli stessi soldi te ne vai all’estero tranquillamente. Una vergogna.

    Piuttosto veramente sto a casa.

    Sarebbe bellissimo secondo me prendere partire in macchina e farsi in una settimana , anche due, ogni giorno una città diversa da visitare.. vedremo…

  • 12/06 “Extremis”

    Mi stavo dimenticando di scrivere!!!

    Alzato al mattino mi è venuto lo stimolo di andare a farmi una corsetta/camminata in ferrovia .

    Sono molto soddisfatto del risultato,mai mollato e arrivato a casa grondante di sudore .

    Domani si ricomincia subito a lavorare, forse un giorno di stacco è troppo poco.

  • 11/06/22 “Saturday”

    Che due palle con una giornata del genere lavorare… addirittura tutto il giorno.

    Vedi gente che è al mare, al lago, in montagna.. e tu sei chiuso su 4 mura.

    Per concluderla in meglio vedi arrivare clienti in chiusura come se nulla fosse e senza rispetto… cosa avete fatto tutto il giorno??

    Domani si dorme( tanto so che mi alzerò alle sette come il solito).

  • 10/06/22 “Normalità”

    Giornata normale. Nulla di interessante, di emozionante,di entusiasmante. Probabilmente tra poco dormirò. Dopo essermi alzato alle 04:50 per andare al lavoro verso le 05:15 causa troppe cose da fare sono abbastanza stanco.

    Alla fine sono riuscito anche a ritagliarmi quell’oretta e mezza di palestra che non fa mai male. Domani si prevede una giornata abbastanza noiosa.

  • 09/06/22 “Not Bad”

    Devo dire che credevo di mollare prima, invece tenuto un ritmo costante e portato a casa un soddisfacente risultato.

    Oggi riposo da palestra ma meglio togliersi le cattive abitudini di stare fermi sul letto.

    Domani sveglia presto causa lavoro, si prevedono bestemmie perchè ripeterò le stesse cose ma è troppo facile dare ordini da dietro una scrivania tanto il lavoro lo fanno gli schiavetti.

    Ricordiamo sempre la differenza tra capo e leader. Due cose molto distanti tra loro.

  • 08/06/22 “Liscia”

    Oggi sono abbastanza tranquillo. Giornata volata via liscia tra lavoro, palestra e camminata serala con cane Jack.

    Nonostante qua a casa abbiano molto spazio comprendo le loro esigenze di scoprire un mondo nuovo. Proprio come noi umani vedere le solite cose,stare nei soliti spazi, avere una routine giornaliera sempre uguale porta a malumore.

    Alla fine ho sempre pensato che qualsiasi animale sia un impegno e non un capriccio. Vanno viziati, coccolati e ascoltati i loro bisogni.

    Date le belle giornate e le serate che si allungano mi fisso l’impegno di portarli fuori più spesso. Fa’ bene a loro e fa bene anche a me.

  • 07/06/22 “Cartoline”

    Ho una scatola dei “ricordi” dove tengo tante cose del mio passato che ogni tanto spulcio per ricordarmi che in passato ero felice.

    Tra tanti fogli mi imbatto su una cartolina.

    Questa cartolina in particolare è la prima che mi hai mandato. Eravamo ancora colleghi di lavoro, non eravamo ancora consapevoli di quello che saremmo diventati.

    Pagherei oro per rifare tutto il percorso dall’inizio, cambiando il finale.

    Forse solo con te sono riuscito ad essere del tutto naturale, mostrare tutto il meglio di me stesso. Ricordo ancora la tura frase: ” Simo, se mostrassi anche solo il 5% di quello che sei veramente tutti ti vorrebbero bene”.

    Invece no, io sono sempre stato testardo, ho sempre mostrato il mio lato scontroso, incazzoso e permaloso. Ho messo una maschera, che tengo tutt’ora come difesa dalle delusioni.

    Ti ho sempre detto che mi apro solo con poche persone perchè alla fine penso che non bisogna comportarsi in modo uguale con tutti mostrando il proprio lato migliore.

    Devo dire che forse è anche stata l’unica volta che mi sono sentito amato. Eri e sei speciale, perchè nonostante tutto quando i ricordi sono belli non puoi dimenticare.

    Quando un rapporto si conclude si entra nella fase odio/disprezzo dove si crede di non contare nulla e si fa passare la persona che prima era tutto per te come l’unico mostro della situazione. Grande errore.

    Supererai a fase odio, negli anni, quando ti accorgerai di ricordare solo i momenti belli e non quelli con cui sei stato male.

    E se una volta riguardando le nostre foto piangevo per malinconia di quei momenti ora le guardo con il sorriso pensando a quanto mi hai fatto sentire bene.

    Ma allora non sapevo

    Che avresti manomesso

    La vita di noi due

    Le cose da rifare

    Gli sbalzi in fondo al cuore

    Banale spiegazione

    Che quello ormai era amore

    Fabrizio moro.” Banale spiegazione”

    N. ti voglio bene, una parte di cuoricino è ancora tua.